Singolarità – David Orban

La “Singolarità”, nel campo dell’Intelligenza Artificiale, è il momento in cui le IA saranno capaci di modificarsi, quindi eventualmente di evolversi e ripararsi. Ovvero il momento, più o meno prossimo negli anni, in cui le IA faranno a meno di noi, e ci ‘supereranno’ in molti ambiti e possibilità.

David Orban illustra questo argomento con giudizio e leggerezza, partendo da capitoli introduttivi sulla storia dell’uomo, il suo legame con la tecnologia, fino ad introdurre la quantistica, la Legge di Moore, l’IoT, le interfacce uomo-macchina, e l’intelligenza artificiale stessa.

Orban molto sapientemente non si butta a capofitto in previsioni più o meno fantascientifiche, ma pre-annuncia scenari e sicure problematiche di un futuro che è di per sè certo, ciò che nessuno conosce è l’effettivo arrivo nel tempo di queste entità, le cosidette Intelligenze Forti, ovvero intelligenze Generali capaci di emulare il modo di ragionare umano, di superarlo per potenza e capacità di calcolo; come ‘controllare’ queste entità verosimilmente più intelligenti e furbe di noi? Come fare in modo che esse non facciano scoppiare una guerra tra uomo e macchina, e fra fazioni di macchine stesse? Come creare un mondo futuro in cui coesistere con esse, e migliorare ancora una volta, come l’umanità ha fatto nel corso della storia, il nostro tenore e durata della vita?

Il saggio espone mille problematiche, apre gli occhi, è una lettura davvero interessante e mai pesante. E’ quanto mai attuale, come insegnano i recenti malumori di volti noti del panorama Hi-tech e scientifico, preoccupati da un’evoluzione delle IA Forti che ad un certo punto esploderà prima ancora che gli umani abbiano attuato politiche preventive di auto-difesa e controllo. Non è necessario essere esperti di Intelligenza Artificiale per leggere questo saggio, ma è indispensabile per il nostro futuro che non soltanto i tecnici e i docenti universitari siano consapevoli che la svolta è davvero dietro l’angolo, e cambierà il nostro modo di vivere in maniera totale.

Precedente Rete padrona - Federico Rampini Successivo Quantum: da Einstein a Bohr, la teoria dei quanti, una nuova idea della realtà - Manjit Kumar