Big data. Una rivoluzione che trasformerà il nostro modo di vivere e già minaccia la nostra libertà

“Big Data” (abbreviato) di V.M.Schonberger e K.N.Cukier è uno di quei saggi che ti apre gli occhi sulla realtà. La scrittura è molto semplice, diretta, senza tecnicismi, ma si fa apprezzare sia da appassionati che da menti più tecniche e navigate.

Avete mai pensato a come Facebook faccia a consigliarvi amici e pizzerie nelle vostre vicinanze? Oppure come mai Amazon sembra quasi leggervi nel pensiero con i suoi consigli per gli acquisti personalizzati? Vi siete mai chiesti se Google e qualsiasi altra potenza internet (e non), la quale sembra offrirvi servizi gratuiti, non riutilizzi i dati che VOI stessi inserite, inconsciamente, per utilizzare le LORO offerte?

In questo libro troverete queste risposte e non solo, capirete quanto siano preziosi i dati, le figure che appariranno sul mercato del lavoro ora e nel prossimo futuro, quali modi inimmaginabili sono già presenti oggi per valorizzare un dato che ai nostri occhi sembra inutile e incomprensibile.

Un libro che affascina e ci rende più consapevoli di ciò facciamo quando navighiamo e utilizziamo smartphone ed App, che ci fa capire inoltre, amaramente, quanto nonostante la nostra cognizione, ci siamo ormai tutti arresi alle potenze di Internet, alla comodità dei loro servizi, e facciamo finta che a noi non interessi in fondo essere conosciuti (non spiati, il libro non fa riferimento a Datagate e simili ma ha un taglio molto più ‘industriale) da altri. Stra-consigliato.

Precedente Codici e Segreti - Simon Singh Successivo Il calcolatore universale. Da Leibniz a Turing